Ogni anno a metà Agosto, in via Bacco a San Gregorio Magno, si svolge il tradizionale appuntamento con la manifestazione enogastronomica Baccanalia.


I vicoli delle 600 grotte scavate a mano, nella roccia, profumano di vino, salumi, formaggi e carni alla griglia, tutto rigorosamente locale.

La manifestazione permette di rivivere i fasti delle antiche feste in onore del dio Bacco attraverso la degustazione dei prodotti tipici dell’enogastronomia gregoriana, nel suggestivo scenario di Via Bacco.


Il culto di Bacco, dio del vino, della vendemmia e dei vizi, nell’antichità era ovunque diffuso e conosciuto. I baccanali erano le feste tumultuose e sfrenate, importate dalla Magna Grecia a Roma, che si celebravano proprio in onore del dio del vino e si svolgevano ogni tre anni, per tre giorni e tre notti, nei boschi e sui monti, prevedendo danze, cori e messinscene. Tali festeggiamenti nel 186 a.C. vennero aboliti dal Senato romano; nonostante ciò, la legge non fu rispettata ovunque e in alcune zone si continuò a celebrare il vecchio rito.

Vai al sito della manifestazione